L’inaspettata bellezza di Como

Oggi vi raccontiamo di Como, città famosa per l’omonimo lago, per le numerose ville, e per la sua storia.

Molti turisti, anche stranieri, scelgono la città come meta turistica per una visita che di solito di protrae per circa un giorno, e molti abitanti della provincia stessa e di quelle vicine visitano Como scoprendone le sue molteplici attrattive.

Como è di certo di una bellezza inaspettata, ma non troppo, poiché anche agli occhi più disattenti risulta subito evidente la monumentalità del centro storico e del lungolago, oggetto di recenti lavori di ristrutturazione che l’hanno reso nuovamente fruibile per il passeggio.

Un lungolago davvero di eccezione per estensione, vista e particolarità, adatto per passeggiate lunghe o brevi e con numerosi punti di sosta.

Pur avendolo già visitato è stato il centro storico a stupirci ancora una volta, ricordiamo infatti che Como è ancora in parte cinta da mura, e quindi lo sviluppo del centro al suo interno ha subito una lenta evoluzione che ha portato al crearsi di diversi stili che si sono sapientemente sovrapposti con spettacolari esempi e costruzioni.

Oltre al magnifico Duomo che di certo meriterebbe un articolo dedicato, vi sono numerose chiese, edifici storici, si possono notare scorci di architettura antica ed altri medioevali, musei, tutto collegato insieme e ben amalgamato.

Proprio per questo l’effetto che abbiamo provato entrambi è stato quello di essere in una città turistica, una connotazione non intesa in senso negativo ma che ci ha fatto equiparare la città a molti altri centri Italiani ed Europei dallo stampo spiccatamente turistico.

Ascoltando il nostro senso critico pensiamo che si possa fare ancora molto per migliorare l’offerta generale della città, un’offerta che è già molto ampia, con molto da vedere e da visitare, con un centro ricco di proposte e di negozi, adatto anche ad una visita più commerciale che culturale, e con un lungolago che a lavori finiti potrebbe tranquillamente fare invidia a molte località marine rinomate.

Back To Home

Precedente L'arte della moda Successivo @muradosmann