Un week-end a Venezia

Trascorrere almeno un week-end a Venezia va assolutamente messo in un ipotetico elenco delle 100 cose da fare per noi italiani, sarebbe infatti quasi un delitto sprecare l’occasione o la possibilità di poter vedere la famosa città lagunare, di perdersi tra le sue numerosissime vie, di attraversare i suoi ponti e di rimanere affascinati dalla sua incomparabile bellezza ed unicità.

week-end a venezia (3)

Ed allora non vi resta che fare come abbiamo fatto noi, in treno fino alla stazione di Venezia Santa Lucia, e dopo quei pochi secondi impiegati ad uscire eccovi subito catapultati nel gradevole caos di turisti e barche che si affaccia su Canal Grande, come abbagliati dal curioso e chiassoso insieme che vi si parerà davanti agli occhi.

Ma a questo punto da dove potreste iniziare la visita? Per quanto ci riguarda il modo migliore è senz’altro quello di superare il Ponte della Costituzione, avveniristica opera dell’architetto Calatrava, e trovare spazio sul primo vaporetto a disposizione. Esistono infatti due linee che percorrono tutto Canal Grande e terminano la loro corsa al Lido, imbarcandovi potrete godere di una vista unica e privilegiata su entrambe le sponde del canale, ed ammirare così tutti i palazzi e le dimore storiche di questa meravigliosa città.

week-end a venezia (1)

Ma Venezia non è soltanto guardare, è anche immergersi in una città ricca e tortuosa cominciando forse proprio dalla sua zona più spaziosa, Piazza San Marco, sulla quale si affacciano la Basilica, Palazzo Ducale, il Campanile, e la meravigliosa quinta di edifici sotto i quali sorgono i più famosi caffé della città, ma attenzione a guardare bene i prezzi perché pur essendo un intrattenimento imperdibile, prendere qualcosa a quei tavolini potrebbe costarvi un pò caro.

– Venezia –

Da qui poi proseguire addentrandosi nel quartiere San Marco sarà quasi obbligatorio, superando ponticelli e stradine ricche di negozi e turisti, in un percorso ideale che vi porterà fino a Rialto ed al famoso Ponte, attorno al quale è sorto un vero e proprio quartiere commerciale affollatissimo di persone.

week-end a venezia (4)

La cosa più semplice sarà proprio seguire la folla lasciandosi guidare dalla moltitudine di persone a caccia di scorci spettacolari da fotografare, e magari fermarsi qua e la tra negozi tipici o ricchi di souvenirs, immancabili, proseguendo poi per qualche stradina per ritrovare un pò di pace e di relax.

Curioso anche il giro in gondola, forse molto romantico, ma adatto principalmente ad un turismo di diverso tipo rispetto al nostro, mirato più alla visita ed alla scoperta. E parlando di visita ai primi posti di un nostro eventuale elenco ci sono Palazzo Ducale e la Basilica di San Marco.

Palazzi, chiese, musei, tutti luoghi molto interessanti ma oltre a questo parliamo anche di cibo. Qui davvero non è difficile trovare posti dove ristorarsi, molti sono infatti i bar e i ristoranti presenti in ogni dove, dai più lussuosi e costosi, ai più caratteristici localizzati in qualche via laterale, ma forse per questo ancora più buoni e veri.

Tutto questo è un carattere distintivo di una Venezia viva ed instancabile, colma di persone quasi ad ogni ora e in ogni dove, una Venezia senza dubbio decisamente turistica ed alla portata di tutti, ma sappiate che in realtà esiste anche una città vera dietro questa facciata così attrattiva, e ve ne parleremo nel nostro prossimo viaggio.

Back to Home

I commenti sono chiusi.